Funghi commestibili, proprietà e sapori per la tua cucina!

L’estate è ormai al termine, almeno sul calendario, le giornate si accorciano, il caldo non è più soffocante. Al mattino i campi sono ricoperti da una leggera rugiada e i primi funghi fanno capolino nelle nostre campagne.

I funghi sono da sempre un alimento contraddittorio che o si ama o si odia, oggi vogliamo conoscere meglio proprietà e qualità di quelli autoctoni.

Alimento a volte sottovalutato ma prezioso, un vasto assortimento di specie riempie di occhi e la pancia degli appassionati. Come tutti sanno fra le varie specie di funghi ve ne sono dei velenosi, non tutti sanno però che tutti i funghi sono tossici. Alcuni hanno un grado di tossicità molto basso che ne permette la commestibilità, altri invece non sono considerati mortali, ma solo tossici o altamente tossici. Questo è il motivo per cui si consiglia di non integrarlo nell’alimentazione dei bimbini sotto i 3 anni.

Fra quelli commestibili i più conosciuti sono Sfiandrine, Pioppini, Champignon, Russula e Porcini……ma cosa sapete delle loro proprietà?



SFIANDRINE (Pleurotus)

immagine di: zcy - Adobe Stock

Dette anche Orecchione, ricchi di minerali tipo calcio, ferro, fosforo, vitamine B1/B2 e acido folico. Adatto per diete ipocaloriche.

PIOPPINI (Cyclocybe Cylindracea)

immagine di:  Ramiro Barreiro - https://commons.wikimedia.org - CC-BY-SA-3.0

Detto anche Piopparrello, questo fungo si trova dai primi tepori primaverili ai primi freddi autunnali. Ottimo nelle zuppe

CHAMPIGNON (Agaricus Biporus)

immagine di: böhringer friedrich - https://commons.wikimedia.org - CC-BY-SA-2.5

Ricco di proteine, carboidrati, grassi, vitamine e minerali. Bassissimo contenuto di calorie 20kcalx100gr

RUSSULA (Cyaroxantha)

immagine di: Rasbak at Dutch Wikipedia - https://commons.wikimedia.org - CC-BY-SA-3.0

Si trova dall’estate all’autunno, ha anche simili che a differenza non sono commestibili, con odori particolarmente forti e fastidiosi ; quelle commestibili sono profumate e dolciastre, da consumarsi esclusivamente cotte.

PORCINI (Boletus Aereus)

immagine di: Jean-Pol GRANDMONT - https://commons.wikimedia.org - CC-BY-SA-3.0

Il più pregiato della famiglia dei porcini, appare con un cappello scuro color bronzo, ecco appunto il nome aereus. Chiamato porcino per la sua corporatura tozza e massiccia. Di sapore dolciastro e profumo gradevole inconfondibile.

Ricordiamoci comunque sempre che la possibilità di confondersi con i tossici è sempre possibile.
Nonostante questo, i funghi sono un prezioso alimento da rivalutare. Ottimo alleato contro le malattie del cuore e del fegato, interviene sui problemi legati alla circolazione del sangue. Rafforza il sistema immunitario e nervoso, la memoria, aiuta a combattere il colesterolo cattivo e ultimo ma non per importanza è un antitumorale soprattutto per il cancro al colon. Lo avreste mai detto?!
Tutto questo è merito delle sostanze in esso contenuto: vitamina B, Magnesio, Ferro, Potassio, Selenio, Fosforo, Lisina, Triptofano e Micosina. A causa di quest’ultima sostanza ne viene sconsigliata l’assunzione in particolare a chi soffre di problemi digestivi, di calcoli renali, o intolleranze a lieviti.
A tutt’oggi la coscienza scientifica delle specie è l’unico mezzo che abbiamo per identificare con sicurezza se un fungo è commestibile o tossico.
Speriamo che queste informazioni sui funghi, spingano coloro che non lo avessero ancora fatto, a inserire i funghi nella loro dieta settimanale.
Funghi, un altro tesoro prodotto dalla terra.

Prodotto aggiunto alla Lista della Spesa