Forse avrete già sentito dire che i cani, a differenza delle persone, non sudano!

Per poter raffreddare il loro corpo, l’unico mezzo che hanno a disposizione è la polipnea, cioè l’aumento della frequenza respiratoria, che diventando più veloce permette di introdurre aria fresca tramite la respirazione a diretto contatto col sistema circolatorio polmonare. Questo sistema funziona bene se e quando il cane si trova in aree fresche.. ma funziona malissimo se si trova in un posto caldo e poco areato.

Per questo motivo, e specialmente con le temperature torride di questi giorni, bisogna stare attentissimi ad evitare i colpi di calore!

Cos’è Il colpo di calore?

E’ un’urgenza veterinaria, che se non trattata tempestivamente può portare a gravissimi danni e anche alla morte in breve tempo (e stiamo parlando di minuti e ore!)

Questo è il motivo per cui avrete già sentito parlare spessissimo di quanto sia importante NON lasciare mai il vostro cane in macchina, neanche per pochi minuti e neanche con il finestrino un po’abbassato. Con temperature esterne di 35° come quelle di questi giorni, l’abitacolo di una macchina può raggiungere temperature veramente elevate, un vero e proprio forno che non lascia scampo.

I nostri consigli

Vogliamo incentrare questo blog su pochi semplici consigli, forse scontati, che possono aiutare i nostri quattro zampe a combattere il caldo!

- non portateli fuori nelle ore più calde della giornata;

- lasciate sempre acqua fresca a disposizione e, se il vostro cane sta fuori in giardino, assicuratevi che abbia sempre ombra e un posto riparato dal sole e ventilato in cui riposare;

- Alcune razze di cane sono ancora più a rischio di altre, in particolare i cani con il muso schiacciato, le cosidette razze brachicefale (come Bulldog, Carlini e simili), ma bisogna fare attenzione anche con i cuccioli e con i cani più anziani e/o già malati;

- rimandate le passeggiate alle ore più fresche della giornata, anche le corse all’aria aperta e specialmente quelle in comitiva! Quando i cani si divertono, specie se cuccioloni, non si autoregolano;

- date da mangiare in più pasti e distribuiteli nelle ore più fresche, mattina e sera.. se il cane mangia meno per il caldo può essere utile aggiungere un po’ di carne o delle scatolette, più appetibili e utili per rinfrescare la dieta!

- usate bandane e/o tappetini refrigeranti se possibile;

- se dovete usare l’auto raffreddatela prima di partire e, nei tragitti lunghi, fate soste frequenti per controllare che il posto del cane non si stia surriscaldando;

Ultimo ma importantissimo:

Come dobbiamo comportarci se vediamo un animale chiuso in auto d’estate?

La prima cosa da fare è contattare i Carabinieri o la Polizia Municipale che, per legge, sono tenuti a intervenire in casi come questo. E non fatevi scoraggiare da eventuali rifiuti, potete insistere e pretendere un intervento immediato ricordando loro che l’omissione di atti d’ufficio è un reato!

Una domanda che viene spesso posta:

Possiamo rompere il finestrino e trarre in salvo l’animale?

Dovremmo prendere quest’opzione in considerazione come estremo rimedio solo se vediamo che l’animale è molto sofferente e le forze dell’ordine tardano ad arrivare, perché comunque ci esponiamo al rischio di dover risarcire il proprietario dell’automobile... Tuttavia, in caso di richiesta di indennizzo da parte del proprietario, è possibile invocare lo stato di necessità alla luce della giurisprudenza recente a tutela degli animali.